venerdì 25 gennaio 2013

'e sposète moderne


Quando ero ragazzino mia madre soleva ripetere fino allo sfinimento a mio fratello e a me che dovevamo imparare a gestire la casa perchè non potevamo aspettarci, una volta sposati, che a farlo fosse nostra moglie. Soprattutto se ci fosse capitata “na sposèta moderna”.
Analizziamo sociologicamente questa affermazione ed il suo contesto (ok, me la sono tirata a sufficienza? Non sono neppure sicuro che sia giusto dire sociologicamente). 
 
Moderno intanto ha un'accezione negativa, in questo caso. Ma spesso, in veneto (inteso come dialetto) tutto quello che è moderno è nuovo, sconosciuto e fa paura. Basta questo per spiegare fenomeni come la Lega (scusate l'escursione socio-politica)?
Poi mia mamma queste cose me le diceva a 12 anni... dava già per scontato che non poteva esserci un futuro diverso dal matrimonio. Lungimirante, in ogni caso, non trovate?
Devo dire che un po' l'abbiamo messa in crisi: non è che ci siamo sistemati proprio da giovani, mio fratello ed io (soprattutto io).
Poi capite da dove partiamo se pensiamo al ruolo della donna in famiglia: dovrebbe fare in casa tutto. Se invece è moderna segue il lavoro e tu ti devi arrangiare. 
Dicotomico.

Devo dire che mia madre non ha aveva tutti i torti e, anche se il messaggio poteva essere migliorato, il risultato è stato egregio per lo meno dal punto di vista culturale.
Infatti mi sono sposato con una sposeta moderna. Che però è abbastanza lontana dal canone che temeva mia madre. Silver è bravissima ed apprezzata nel suo lavoro e guadagna anche più di me ma lo stesso governa la casa, prepara il cibo, lo congela per la settimana, lava i bimbi, li imbocca, li addormenta...
Voglio dire mia madre ha fatto bene ad educarci così ma ha dato per scontato che i ruoli semplicemente si invertissero. Invece si sono integrati, completati, mescolati. E a me, la sposeta moderna piace. Eccome!

Tutto questo per dire cosa? Ad esempio che Donna Moderna, attraverso Laura, mi ha chiesto di fare parte del suo blogger-team di Febbraio.
Posso io rifiutare l'invito di una Donna?
E cosa dirà mamma rispetto a questa Modernità?
E potrò ancora parlare male di Berlusconi anche se scrivo per la Mondadori? 
Io nel dubbio lo faccio!
Vi saprò dire.

Spero di non trascurare Stratobabbo, dopotutto credo che non potrò in quel contesto sparare tutte le cazzate che sparo qui ed io, per quanto mi sforzi, a tenermele dentro non ci riesco proprio. Per cui non esultate, non riuscirete a liberarvi facilmente di me.

29 commenti:

  1. Congratulazioni!
    :)

    e bravo el Stratobabbo!
    :)))


    (però el termine "sposeta moderna" a mi me dà proprio fastidio...
    prima o dopo, se riussirà a far in modo che un pare che rincura i boce el sia la normalità, sensa che l'abbie da passar par santo, e che na mare che laora no la sia na desgrassiada? mah... )

    Sani vecio!
    :)))

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. addirittura? Ma della Republica o del Consiglio? ;)

      Elimina
  3. yuppi! Grande Gae!
    eh, mi sa che io non sono una sposeta moderna....

    RispondiElimina
  4. La mia è proprio tanto moderna, di quelle che si immaginava tua madre... di Silver ha "il guadagna più di me"... il resto delle attività me le sono guadagnate io...

    per il resto congratulazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco! Chissà mia mamma che contenta che è, a sapere di avere avuto ragione.

      Elimina
  5. Complimenti Gae! A me invece tagliavano anche i pezzi gratuiti che scrivevo per il giornaletto aziendale (a gratis ovviamente) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non lasciavano neanche scrivere nel giornalino della scuola. Infatti, secondo me, in tutta questa storia di DM c'è un errore...

      Elimina
  6. Bravissimo! Un po' di Stratobabbo farà proprio bene a queste Donne Moderne!!

    RispondiElimina
  7. Grande, grande, GRANDE! E non mi riferisco al peso, ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche perchè ho perso due chili... ;)

      Elimina
  8. pure io sono un po' sposete moderne ;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei Blogger in chief, tu vai oltre la sposeta moderna.

      Elimina
  9. anca mi, anca mi....
    comunque anch'io per non sbagliare insegno a PdC a cavarsela, che nol se cate na sposeta moderna anca lu.....

    RispondiElimina
  10. credo che dovrebbe essere normale dividersi i lavori domestici in casa, come facciamo io e mio marito, se entrambi lavorano. Siamo intercambiabili a seconda del momento, ed è tutto molto più facile in questo modo. Ma non è così per tutte, no non ancora.
    Per non dire che senza voler essere schiavi della casa, io quando sento gente che va a convivere ma poi c'è mammà che lava e stira penso che non abbiano proprio voglia di fare un tubo, proprio ieri sto discorso in ufficio.
    "ah io non stiro perchè stendo bene!"
    anch'io stendo bene, non è che salto coi piedi sul bucato dopo averlo tirato fuori dalla lavatrice, ma stiro tutto, oh opinioni eh va benissimo non stirare, ma che facciano passare chi stira per dei cretini che non sanno stendere mi pare assurdo, infatti poi si vede come vanno in giro conciati!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per non sbagliare stendo e stiro male. Per coerenza ;)

      Elimina
  11. Insomma, hai sposato la donna ideale. Tientela da conto, mi raccomando. Che troppi uomini danno troppo per scontato - poi si lamentano pure quando arriva il vaffa.
    E complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È ideale per me, su questo non c'è dubbio. Ed è anche tanto in gamba, questo è oggettivo. E me la tengo da conto, sicuro. Almeno quanto mi tiene da conto lei ;)

      Elimina
    2. Potresti dare due spiegazioni al riguardo al dr? Prima che sia troppo tardi, cioè presto.

      Elimina
  12. Beh direi che queste "sposete moderne" mi hanno permesso di conoscere il tuo blog:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta. Torna pure quando vuoi! ;)

      Elimina
  13. Ma bravo, vai, che ci vuole un po' di sangue fresco anche in Donna Moderna.

    RispondiElimina

Scrivi quello che vuoi, in questo blog non si censura un ca##@