venerdì 5 luglio 2013

Stop Thumb Licking

Sono un po' in ansia!
Qual sorte di maniaco capiterà in questo ingenuo e pudico sito con un titolo così?
In realtà io volevo solo parlare dei bimbi che si ciucciano il dito
Arrgghhh!
Ho detto bambini. Adesso mi attiro pure i pedofili...
Cristo Santo, che fatica.
Cazzo ho detto Cristo, ora mi tocca farmi leggere anche dai maniaci religiosi
Ma Vaffanculo, io oggi manco volevo scrivere un post...

E allora perchè vieni a scrivere, se non vuoi, mica ti paghiamo per i post in più che scrivi, sai?
Ah, già, non ti paghiamo nemmeno per gli altri...
Vabbeh... compulsione, mettiamola così.

Ma c'era un'evento da festeggiare: Maria non si ciuccia più il pollice.
Avevo fatto anche un post su DonnaModerna, all'epoca in cui qualcuno pensava che io fossi uno in grado di scrivere roba seria, in cui dichiaravo la mia impotenza rispetto alla eliminazione del comportamento-problema (ah no?!) del succhiarsi il pollice.
Se infatti, dall'esperienza con i gemelli, si evinceva che con il ciuccio bastava una certa dose di creatività narrativa, un adeguato rinforzo e una consistente determinazione (oltre ad un posto sicuro dove nascondere gli odiosi orpelli in lattice), con il pollice tutto questo non funziona.
Vado ad elencare alcuni degli aforismi che possono essere utilizzati tenendo conto delle caratteristica personali del bimbo:

- Amore, ti rovini il ditino. Vedi com'è già arrossato e piagato?
- Tesoro, non ciucciarti il dito che ti vengono tutti i denti storti.
- Cucciolo, succhiarsi il pollice non è un comportamento socialmente accettabile a 15 anni.
- Caro, i tuoi compagni alle elementari ti sfotteranno un sacco se non smetti prima di ciucciarti il pollice.
- Amore, vuoi ciucciare anche il dito del mio piede per cambiare gusto ogni tanto?
- Ti taglio il dito con il trinciapolli.

Naturalmente non funziona nessuna di queste frasi.
O meglio: non funziona finchè il bimbo non decide che vuole smettere.
Maria ha deciso giovedì della settimana scorsa, in spiaggia, al mare. La sera, come fosse in crisi di astinenza, ha chiesto alla mamma se potesse dormire con lei, perchè aveva bisogno di aiuto.
Capito? Non ha ceduto alla tentazione, si sentiva fragile ed ha chiesto aiuto.
Avessimo tutti la capacità di riconoscere il bisogno di aiuto che ci portiamo dietro.

Continuate a votare al sondaggio per la nuova gra-fica! E, se non ve la sentite di commentare, lasciate un feedback sulla valutazione qui sotto.

34 commenti:

  1. Sono un po' in ansia anche io... potrò dire che sono un po' d'accordo e un po' no con il tuo post?! Sono d'accordo: fossimo un po' più in grado di riconoscere la nostra fragilità e, di conseguenza, il ns bisogno di aiuto ( e lo chiedessimo, eh!) il mondo sarebbe un posto migliore.
    Però non sono d'accordo: succhiarsi il pollice è un problema? In assoluto o, diciamo, da una certa età in poi? Oppure se diventa l'unico comportamento messo in atto? Oppure?!?
    Ciao
    P.S. non sono maniaca normale nè religiosa, nè pedofila... però leggo lo stesso i tuoi post, come si spiega?

    RispondiElimina
  2. Succhiarsi il pollice di per sé non è tutto questo problema, soprattutto da piccoli. Però conosco bimbi che se lo sono succhiato fino a 10 anni con notevoli problemi a livello di palato e denti. Tutto lì. Ma a me interessava proprio che si capisse che è inutile rompergli i maroni ad oltranza: finchè non decidono loro di smettere è uno sforzo vano...
    Sei sicura di non rientrare in una delle categorie? O forse, semplicemente, non vuoi ammettere di avere un problema? :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono la campagnola e non ho un problema... ;) ;) ;)

      Elimina
  3. Sì ma non vale, io mi aspettavo la Soluzione, quella con la maiuscola... imbroglione!
    :-)
    E' che non posso togliere il ciuccio a un gemello finché l'altro non smette di ciucciarsi il pollice, non sarebbe democratico. Doppia fregatura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che sei piuttosto sfigata da questo punto di vista, si!

      Elimina
  4. non so nulla sul ciucciare il pollice però ti dico che la nuova grafica mi piace assaissimo!

    RispondiElimina
  5. La Gnoma Grande ciucciava il dito appena nata, e io lo sostituivo col ciuccio, perché secondo me più facilmente eliminabile in seguito. La Gnoma di mezzo non ha mai ciucciato nulla. La Micrognoma ha sempre ciucciato il ciuccio.
    Tutte e 2 le ciuccio-munite hanno smesso quando hanno deciso loro; vabbè, con un piccolo aiutino, ma nel momento in cui erano pronte. Tipo questo: http://smemomamma.blogspot.it/2013/05/scimpanze-e-bici.html
    Nonostante i precedenti tentativi falliti, ciuccio o dito che sia, sono loro che devono essere pronti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, sono d'accordo. Però a noi la storia del cambio con i regali di Natale è stata miracolosa.

      Elimina
  6. Io non mi ricordo di ciucci né di pollici, però fino al 5 dicembre 1997 mi mangiavo le unghie a sangue. Poi quel giorno lì, all'improvviso ho smesso. Mistero della fede.

    PS: fai il bravo con Silver!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silver che, oltretutto, si mangia le unghie che non ti dico...

      Elimina
  7. Eh, qui siamo ancora al ciucciamamma.
    Forse era meglio il pollice.
    Non me ne faccio un cruccio, prima o poi andrà pur a passare un week-end col moroso e dovrà smettere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rileggendo quello che ho scritto, mi rendo conto di contribuire all'arrivo di altri maniaci. A presto

      Elimina
    2. Finora pare di no. Ma credo che mettere l'avatar con la barba sia un ottimo scoraggiante ;)

      Elimina
  8. ooooh ma che dolce, stellinaaaaa (ok torno in me)
    Speriamo che pure la Picca la capisca, perche' in effetti ha gia' il callo al dito.
    Volevo dirti..si dice thumb sucking, che in effetti thumb licking fa un po' porno ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho trovato entrambe le traduzioni... sucking mi sembrava più porno... forse abbiamo visto film porno diversi tu ed io ;)

      Elimina
  9. E se un piccolo non si è mai ciucciato il dito da piccolo....e inizia a 4 anni??
    come son messa????

    mille saluti da una nuova lettrice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta. E torna quando vuoi.

      Elimina
  10. Arriva quella che non capisce un tubo e quando vede un bimbo di boh diciamo oltre i 2 anni che si ciuccia il pollice, o hai il ciuccio pensa cazzzzzooo fatelo smettere. Non ho idea di come si possa fare.
    Maria ci ha dato una grandissima lezione, a me per prima! Grazie Maria.
    un bacio sandra frollini

    RispondiElimina
  11. Per fortuna qui solo ciuccio, se avesse amato il pollice non so come avrei fatto data la tenacia di mio figlio ;)
    Hai una bambina molto saggia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tenacia è un'ottima cosa se si parte dal presupposto che deve essere lui a decidere. ;)

      Elimina
  12. Io ancora oggi ogni tanto il pollice me lo ciuccio. Quindi posa il trinciapollo, ragazzo ! :)

    RispondiElimina
  13. trovo questa storia bellissima!
    anche se poi devo confessare che noi il ciuccio l'abbiamo eliminato intorno ai 9 mesi. Ci pareva desse una dipendenza terribile. Da ex fumatrice vedevo dei meccanismi simili da astinenza. Vi sembrerà folle, anche io ad ascoltarmi mi paio folle. Eppure ho creduto di fargli un gran regalo aiutandolo ad eliminarlo il prima possibile. Ha sofferto per 3 giorni(notti) poi se lo è dimenticato. Mi pare che abbia compensato con altre manie più innoque: cantarsi la ninna nanna, cullarsi da solo (!incredibile ma vero!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ti credo. I nostri per un po' si sono guardati le manine...

      Elimina
  14. Vorrei tanto poter guardare le statistiche e vedere chi arriverà a leggere il tuo post LOL

    cmq che hai da dire a chi pena che sei bravo a scrivere ;)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finora nessun maniaco. Che delusione :(

      Elimina
  15. Confermo: nessuna di quelle frasi (e altre cento che ho sfoderato) funziona!
    La cosa buffa è che chiara non ha mai ciucciato il dito di giorno, ma solo per addormentarsi, poi quando ha deciso di smettere, si addormentava senza dito per poi ciucciarlo mentre era già profondamente addormentata... misteri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, temevo anche io. Invece pare che non lo faccia (però non ci alziamo di notte a controllare, ci godiamo il sonno riconquistato) ;)

      Elimina
  16. La nuova grafica mi paice e l'ultima frase è bellissima.
    Marichan è grande, in molti sensi.

    Susibita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è un piccolo mito, non c'è che dire. Ed è anche bellissima. Temo anche di non essere molto oggettivo :D

      Elimina

Scrivi quello che vuoi, in questo blog non si censura un ca##@