lunedì 8 ottobre 2012

Uomini e Donne

Ho parlato alcune volte della differenza culturale che, anche in questi primi anni dieci del "nuovo millennio", affiorano continuamente quando si parla di genitori maschi e genitori femmine.
Oggi a tavola, con una collega che ha i anch'essa tre figli che frequentano lo stesso asilo dei miei, mi rendevo conto che io non ho mai sistemato le "cosine" di Marichan negli appositi spazi, limitandomi a lasciare la borsetta nell'armadietto come facevo al nido. A lei hanno detto di sistemarle. A me no. Perchè?
La prima ed unica spiegazione che mi son dato (non che mi sia impegnato molto a cercarne altre) è che ai padri si perdona più che alle madri.
Tipo ieri
(apro parentesi: odio chi dice tipo ieri e fa statistiche. Al lavoro succede sempre, si parla di una persona, di come sta migliorando e peggiorando nel progetto che abbiamo condiviso e c'è sempre qualcuno che se ne esce con: "Mi pare che vada bene, tipo ieri...." eccerto. E l'altro ieri? E prima ancora? Chiusa parentesi)
Comunque ieri mattina Silver lavorava ed io mi sono organizzato per portare tutta la carovana alla festa della Comunità. Una specie di sagrone parrocchiale sull'aia della villa che sta in cima alla collina. Appena arrivato le amiche mi hanno requisito i figli. "Povero, ma sei da solo?" "Vieni Marichan, a giocare con la Cicci", "Pee, vieni in braccio alla zia?", "Moe, dai che guardiamo i trattori".
In sostanza mi sono trovato solo. Potevo, al limite esercitarmi nel "tacchinaggio" di giovani mamme ma, a quel punto, sarei sembrato troppo approfittatore.
Così ho seguito i piccoli (e le amiche zelanti) in un salone dove c'era una giovane catechista che si cimentava con le sculture di palloncini. Dovete sapere che in un trapassato remoto con mio fratello avevamo inboccato la strada degli artisti di strada. Era un vicolo cieco.
Comunque qualche scultura me la ricordavo ancora e ho dispensato fiorellini a destra e a manca. A quel punto il "tacchinaggio" di giovane mamma era quasi obbligatorio. Se non che è arrivata Silver. "Luce dei miei occhi, amore dolce! Ero giusto qui che mi chiedevo quando saresti arrivata".
Va ben, ma questo non centra, in realtà.
Volevo dire: se a quella festa fosse arrivata prima Silver, da sola con tre figli, avrebbe riscosso lo stesso sentimento di aiuto?
Non so perchè, ma non ci metterei la mano sul fuoco.
Nella foto un padre che non si sbarba da parecchio si cimenta nel trasporto triplo in bicicletta fotografandosi pure.



46 commenti:

  1. La risposta, ovviamente, è no, perché secondo il comune sentire una donna è in grado non solo di seguire tre pupi semoventi, ma di allattarne un quarto in posizione acrobatica, mentre nel frattempo stende una lavatrice e mescola il sugo!

    Buon inizio di settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica cosa che non riesco a fare io è allattare in posizione acrobatica ;)

      Elimina
    2. Buaaaaaaaah!!! :-D
      Rido, scusa. Mi fai crepare. Colpa tua.

      Elimina
  2. quoto Mafalda e aggiungo: io infatti l'indipendenza femminile mica la volevo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è per questo anche io ogni tanto mi ricredo sulla parità dei doveri :)

      Elimina
  3. sicuramente no. ti faccio un esempio, dopo 5 figli mi sento spesso dire che si, sono tanti bambini da gestire, ma sono iper-mega-super fortunata ad avere un marito che cambia pannolini, da il biberon, accudisce "anche da solo" i figli. alchè mi viene da rispondere che non sono stata messa incinta dallo spirito santo, e in quel quarto d'ora di godimento era presente.
    sinceramente spero sempre che sia una mentalità tipicamente provinciale, ma mi sa che sbaglio.
    buona (freddissima) giornata.
    Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Eli: È un po' stupido, in effetti, parlare di fortuna, quando sarebbe semplicemente un discorso di necessità.

      @ barbara: siamo in due :)

      Elimina
  4. Il guaio è che in italia siamo ancora zavorrati da un assurdo e sorpassato machismo, per cui il padre che fa (in pubblico) le stesse cose della madre viene considerato sospettosamente poco uomo. Spesso le prime a comportarsi così sono proprio le altre madri, che non ti danno credito, non ti prendono sul serio, danno per scontato che tu non sia all'altezza, o che ti trovi lì per sbaglio e controvoglia. Mi risulta che nel nord Europa sia un po' diverso. Chissà se noi ci arriveremo mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo Zio! Non è per scaricare sempre le colpe sulle donne ma, spesso, al ruolo di casalinga disperata un po' ci si affezionano. Invece "insieme si può" (mamma mia, non posso credere di averlo scritto)

      Elimina
  5. L'unica cosa che mi sento di aggiungere è che il tacchinaggio è *favorito* dalla presenza dei bambini: anch'io riscuoto presso le donne un successo proporzionale al numero dei bambini esibiti - tipo ieri... (no, non ieri, qualche settimana fa :)) quando ne ho portati da solo al cinema cinque (tre miei + due cugini) sotto molteplici occhi femminili ammirati. Quindi occhio a distribuirli troppo presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Faramir, non vale, tu sei un gran figo già di tuo, se ti fai prestare anche i bimbi dagli altri nun ce resta più niente a noi tracagnotti ;)

      Elimina
  6. probabilmente avrebbero avuto lo stesso pietà, ma con più calma.....
    a proposito della foto: mi dispiace dirtelo ma sei un dilettante rispetto al padre di del minuto 1:06 di questo video :)
    è vero ti manca un figlio ma non credo tu abbia molta ansia di procurartelo.
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=v0SEpVo33AM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna santa! Passi per i figli, ma quello sta traslocando in bicicletta :)

      Elimina
  7. Non la metterei nel fuoco la mano se fossi in te: è una certezza che la perderesti! E lo dico da mamma tri-dotata.
    Non lo so il perché.
    Consiglierei a Silver di lasciarti i bambini più spesso ;D!
    Tu approfitti del buon cuore delle signore e lei potrebbe godere di un po' di tempo libero quando ne ha bisogno ;D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo pensato anche noi: arrivo io con i bimbi, me li faccio requisire dalle amiche, poi arriva Silver e mangiamo in pace ;)

      Elimina
  8. Io - ad esempio - odio le telefonate di quelli che vendono surgelati a domicilio, mio marito dice che non ci serve nulla e loro insistono per richiamare "quando c'è la signora", ma perché un uomo non è in grado di decidere sui surgelati?! Mi sa che di esempi di luoghi comuni da svecchiare ne si trovano davvero troppi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, è vero. Però in compenso quelli dell'Adsl chiedono del marito.

      Elimina
    2. ...infatti è comodissimo! a quelli della telefonia rispondo sempre "mio marito non c'è" e se insistono "torna MOOOOLTO tardi", il che equivale a un "hai rotto, non richiamare". funziona abbastanza, direi!

      Elimina
    3. Vigliacca! Anche mia moglie fa così. Solo che loro mica lo capiscono che il "chiami dopo" significa "non farti più sentire". :)

      Elimina
    4. Ah, vigliacca detto con ironia, mica come offesa... mi raccomando, eh?

      Elimina
  9. Perchè il luogo comune diffuso fra molte rappresentanti del gentil sesso è che noi maschietti, essendo più pragmatici e meno zelanti, non siamo in grado di gestire scerte situazioni con la dovuta attenzione.E invece,le gestiamo meglio e senza tutte le paranoie che si fanno loro.:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: meno attenzione e meno paranoie.

      Elimina
    2. io da donna sono d'accordo! non sappiamo mica delegare: quando chiedo a mio marito di fare una cosa lo controllo. un tempo gli dicevo: lascia perdere faccio io, adesso cerco di autocensurarmi (tranne quando si scorda di metterle le mutande).

      Elimina
    3. Brava... mi raccomando! ;)

      Elimina
  10. maddai, c'hai la barba? che non l'avrei mica detto, che c'hai la barba.
    lo so, è una cazzata, che ci posso fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio avere la barba che essere un barba. Anche se uno non esclude l'altro, in effetti :(

      Elimina
    2. Anche io non ti avevo immaginato con la barba, ma con i capelli piu' ricci, chissa' perche'.

      Elimina
    3. Invece i capelli più dritti di così si muore. ;)

      Elimina
  11. Quando i bambini sono con mio marito, mia mamma e mia suocera accorrono a strapparglieli dalle braccia al canto di "riposati".... A me neanche con 40 di febbre ( mia mamma si.... É mia mamma ;-) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mamme sono peggio delle suocere, in questo caso. Perchè non vogliono far sembrare il proprio figlio/a come un inetto.

      Elimina
  12. te lo da silver il taccheggio, te lo da.
    ;)

    susibita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silver ci scherza più di me, su questa cosa. Poi lo sa anche lei che sono terribilmente affascinante :D

      Elimina
  13. Hai ragione, anch'io ho i miei dubbi che avrebbe riscosso lo stesso successo... però tu dimostri come sempre un'ottima consapevolezza di padre e soprattutto di uomo ponendoti il problema... e questo è già un passo avanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà mi piace fare il paraculo ;)

      Elimina
  14. Mi sembri un barba-papà che si trasforma in ogni occasione... io direi creativo q.b. come nelle ricette.... quelle buone però. Bravo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che il profilo del barbapapà c'è tutto :D

      Elimina
  15. ciao ti invito a visitare il nostro blog di musica!

    RispondiElimina
  16. Grande Gae, hai ragione da vendere. E dovresti fare un post su quella questione della divisione dei ruoli nel telemarketing. Non fa ridere sta cosa??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo segno... ogni idea merita di essere sviluppata.

      Elimina
  17. quello che tu chiami sentimento d'aiuto le done lo chiamano valutazione, e nel caso, caccia grossa, considerando te.
    Comunque, la foto è MERAVIGLIOSA (anche perchè coem stazza stiamo lì)

    Carminelaud

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ma nella foto la stazza quasi non si nota ;)

      Elimina
  18. No, neppure io. Rischiare un'ustione di terzo grado non rientra nei miei piani più ambiti.

    RispondiElimina

Scrivi quello che vuoi, in questo blog non si censura un ca##@