venerdì 24 ottobre 2014

È tempo di ringraziare


C'è un tempo per ogni cosa, diceva Qoelet in una degli scritti che preferisco.

Così tra domani e domenica sarà il tempo di chiudere Occhio al Nikio, il progetto che in questi mesi ci ha prima unito, dando il La definitivo al progetto Folgorante, e poi ci ha accompagnato in musica, corsa ed amicizia fino a questa benedetta Venice Marathon.

Non sono bravo nei discorsi di circonstanza, finisco per sembrare sempre inevitabilmente, finto e palsticoso come quei brutti complementi d'arredo che regalavano negli anni 80 con i punti del supermercato.

Di certo da soli avremmo fatto gran poco.

Senza le persone di Monticello, senza tutti quelli che hanno contribuito ad organizzare la serata musicale, non saremo mai arrivati a superare il nostro obiettivo.
Grazie a tutti.

Ma vorrei prendermi il tempo per ringraziare anche tutti voi che siete passati di qui, che avete cliccato sul link che insistentemente postavo alla fine di ogni pezzo e che, senza tanto clamore, siete andati a lasciare quello che potevate in quella paginetta.
Ringrazio in particolare Beatrix Kiddo che ha messo il banner sul suo blog fin dal primo giorno.
Come sempre mi sarò dimenticato di qualcuno, non me ne vogliate; è demenza, non cattiveria.

Ora è solo tempo di correre. 
A mezzogiorno chiudo tutto e vado a ritirare i pettorali. (ok, la battuta “Chiedi se hanno anche addominali” la faccio io così vi togliete il pensiero).
Saremo in 9 domenica tra Stra e Venezia. 5 maratoneti e 4 che correranno la VM10KM. Tutti con la maglia grigio-turchese e la tartaruga con la N gialla sul cuore. E all'arrivo chissà quanti altri con la stessa divisa, a tifare e a fare festa (ci saranno Silver ed i bimbi, non posso immaginare un regalo più grande)
Senza contare chi vorrebbe esserci e non potrà ma in qualche modo ci spingerà all'arrivo, allo stesso modo.
Dico sempre che La Folgorante non è il club esclusivo degli amici del Nikio. La Folgorante è la squadra corse più scalcinata della storia, senza top runners, senza allenatore, senza tesseramento in federazione. Ma guarda avanti, come in una corsa. Siamo partiti in 3 ed adesso siamo in 25 e sono sicuro che già domenica ci sarà qualcuno di nuovo che si aggregherà.
Perché lo spirito che ci muove non è nelle parole, non è nei risultati. È qualcosa di più alto, qualcosa di più profondo.
È una N gialla sul cuore che domenica porteremo da Stra a Venezia.

10 commenti:

  1. Adesso mi commuovo....buona corsa, e cominciate pure a pensare di venire a correre la Strabologna eh?

    RispondiElimina
  2. Grande Gae. Davvero.
    E brava anche Beatrix.
    Buona corsa!

    RispondiElimina
  3. praticamente vicini! se riesco vengo alla partenza! altrimenti buona corsa....
    il percorso tra le ville è magnifico, ma quello che fate di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci siamo visti, ma è come se...

      Elimina
  4. Ho visto le foto!
    Bravi!!
    E tu sei secco, secchissimo!

    RispondiElimina
  5. Guarda, trasparente, quasi ;)

    RispondiElimina

Scrivi quello che vuoi, in questo blog non si censura un ca##@