giovedì 7 giugno 2012

Virus Letame


Non so perchè, ma in questo finale di primavera pazza con tutte queste piogge (molto british, isn't it?) mi veniva da buttare lì delle riflessioni esistenziali sulla vita, sul mondo sul nido dei miei figli.
Oltretutto il mondo doveva essere finito il 5 giungo. C'è stata? Pare di no. Se ci fosse stata me la sarei persa. Confido in qualche replica.
Su twitter avevo scritto che, se proprio non il mondo, mi sarei accontentato che finissero il pavimento della camera...
Va ben, lasciamo perdere.
A casa ci siamo riammalati. Forte no?
A gennaio, nel pieno della grande pestilenza, mi ripetevo come un mantra:”Ha da arrivà l'aprile, ha da arrivà l'aprile” (si tra me e me parlo strano).
Da febbraio a giugno non ci siamo persi un giorno, dico uno, di asilo nido. Poi sabato scorso ho ceduto. Venerdì avevo la replica dello spettacolo dei “miei ragazzi” e già non stavo benissimo. La notte la febbre è salita. Era un messaggio di Dio. Ne sono certo. Diceva “Sei stato bravo quest'anno, Gae, meriti un premio: potrai saltare la recita dell'asilo e startene comodo comodo a casa a recuperare dvd impolverati che hai in attesa da mesi e goderti il tappone dolomitico al Giro d'Italia”. E così abbiamo fatto. Gemelli dai nonni, Marichan alla recita con Silver.
C'era anche il valore aggiunto: lo spettacolo dei genitori. Avevo deciso di non partecipare per motivi logistici (abitiamo ancora lontano). I momenti più alti, riferiti da Silver,sono stati un rutto (quando il lupo di cappuccetto mangia la nonna) e la citazione dei Fichi d'India (tichitì). Cosa posso dire per esprimere il rammarico del non esserci stato? Gran tappa, quella dello Stelvio.

Si, è parecchio antipatico e snob criticare senza avere mosso un dito. Non fatelo, bambini.
Ma oggi mi prende così. Poi da lunedì sono malati tutti i bimbi. Tutti. Mi concederete mezzo minuto di acidità premestruale.
Si sono presi un virus che si chiama “Mani Bocca Piedi” o “Punta-tacco, punta-tacco”. O forse era “Sasso carta forbice”.
Non ricordo.
Comunque si sono riempiti di pustole che manco la peste delle 12 piaghe d'Egitto.
Ora pare ce l'abbia anche Silver. Non ci facciamo mancare nulla.

28 commenti:

  1. orpo tutti malati? mi dispiace! qui ieri sera maritino ha dato segni di star male..oggi però è andato in bici..speriamo che non mi faccia altri scherzi stasera..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli sforzi fisici uccidono i virus, starà benissimo

      Elimina
  2. mani bocca piedi è una piaga d'egitto. gRandissima rottura di zebedei.
    Comunque ti consiglio per una settimana, un bicchierino di bicarbonato dopo cena, basifica, baSIfica di brutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado di boccali di bicarbonato, allora :)

      Elimina
  3. Grande tappa, davvero. Peccato però, mi spiace che siete ammalati, riguardatevi tutti! Un abbrazz

    RispondiElimina
  4. Oddio Bocca-mani-piedi avuta anche io!!! E dire che "di solito" viene fino ai 10 anni... che culo!!!!
    è veramente una piaga d'egitto, comunque concordo con scleros: bicarbonato è l'unica cura possibile. In bocca al lupo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io ti confermo che ce l'ha pure Silver... che ha più di 10 anni.

      Elimina
  5. Coraggio. Non ti dirò che il figlio di un mio amico se l'è appena beccato per la seconda volta in due mesi, non so se perchè non dia immunità o perchè sia causato da diversi sierotipi di virus. Vedi cone sono incoraggiante dopo la notte. Qui Pelloni nonostante sia bravo e non si sia mai grattato è sfregiato di varicella. Non oso pensare cosa sarà di quel satanasso di suo fratello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, quello del virus ripetibile è un colpo basso, basso, basso. Lo accetto da te perchè vedo che non sei messa meglio :)

      Elimina
  6. si si si mia sorella parla sempre di mani-bocca-piedi l'ultima volta è stato un devasto xke ha incasinato tutti i sintomi e alla fine la piccola aveva la polmonite e non l'ha capito nessuno!!!
    Comunque io sta sera mi sono sparata un lavaggio nasale.
    Io no dico IO 40anni, qualcosa,
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lavaggio nasale... non suona molto bene, ti dirò...

      Elimina
  7. Di questa malattia ne ho sentito parlare ..malissimo!!! a me tutto ciò che produce pustole&affini mi fa uno schifo incredibile!
    Spero non siate contagiosi anche via web!!!!!!!! intanto vi faccio i miei auguri di pronta guarigione ecc,ecc,.....però io mi defilo veloce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pustole... hai detto bene. Pee sembrava un lebbroso... povero

      Elimina
  8. E io che pensavo fosse una riedizione del ballo di Don Lurio... si vede proprio che non sono (ancora) madre, eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, non è tremenda come un balla di Don Lurio :)

      Elimina
  9. ... qui manco il Papa ha portato fortuna... moglie e figlia infebbrate e intasate da quattro giorni, il piccolo con minipustoline di origine ignota sui piedi e la schiena. Ma alla festa dell'asilo ero sano... prima ... dopo una serie infinita di gavettoni dei bambini (sono stato tra gli eletti a fare da bersaglio) mi sono reso conto che non si era ancora in estate. Il Mortirolo (a proposito fa parte delle Orobie...) e lo Stelvio me li sono visti con doppia coperta di lana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lasciamo perdere la geografia, va... Però hai ragione, sulle Dolomiti c'erano passati il giorno prima.

      Elimina
  10. :-D il tuo rammarico per la recita mancata è commovente... e questa, cioè dover accudire tutta la famiglia affetta dalle sette e contemporanee piaghe d'egitto, è la punizione divina!!! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh! Va ben, se questo è l'inferno mi ci ficco con dignità da rey

      Elimina
  11. Malattie con un tacco di mezzo mio figlio non le ha mai prese (lo avrei disconosciuto). Temo che sì, si chiami proprio mani-bocca-piedi. Una bella rogna. Un pat pat virtuale sulla spalla serve? Sì, come un completino di pizzo taglia quaranta a una donna incinta di 10 mesi.
    Coraggio, comunque. L'ho detto in modo strano ma fatti coraggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, malattie col tacco... non ci avevo pensato, però è vero. Guai a portare i tacchi, da queste parti :)

      Elimina
  12. Sono reduce adesso adesso da un bel bagno in bicicletta, maledetta nuvola. E no, non vale un raffreddore a giugno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo: non vale. E non era nemmeno scritto nella brochure illustrativa.

      Elimina
  13. Manipiedibocca mi ha sempre fatto scompisciare dalle risate....fino a che non lo ha avuto Patasgnaffa!

    RispondiElimina
  14. Spero che nel frattempo siate guariti!
    Buona serata.
    Gran tappa, quella dello Stelvio :)

    RispondiElimina
  15. tremenda quella malattia lì
    è passata anche di qui
    http://bighinshanghai.blogspot.hk/2011/11/hmfd-e-altre-consonanti-sparse.html
    ma in cina è considerata molto seria, e infatti ci chiudono le scuole per due settimane, se ci sono più di 10 bambini malati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si limitano a tenerti a casa. È un virus minchiata. Però, in effetti, è parecchio contagioso.

      Elimina

Scrivi quello che vuoi, in questo blog non si censura un ca##@