venerdì 18 dicembre 2015

Forza, risvegliati

Sempre più dura alzarsi al mattino per andare a correre.
Si, solo per quello. Per il resto non mi lamento.
Diciamo che forse metto la sveglia un po' troppo presto: le 5 (leggonsi cinque).
Fa freddo, è buio.
Anche lo scorso anno faceva freddo e buio eppure non c'era particolare problema. Chenesò?!
Sarà un periodo.

Di fatto c'è sempre una scusa buona:
  • ieri sono andato a letto tardi perché ho lavorato
  • mi dispiace andare a letto prima di Silver e ieri c'era il suo sceneggiato preferito. 
  • Troppo stress, metti che poi mi ammalo
  • Il mio vicino di scrivania ieri ha tossito, magari sto covando qualche cosa anche io. 
  • Metti che incontro un lupo? 
Che poi pare na battuta ma un paio di settimane fa, mentre correvamo sull'argine, ad una signora è sfuggito l'American Staffordshire quando questo ci è corso incontro, al buio, con gli occhietti gialli che brillavano nella notte al riflesso della nostra lampada frontale... insomma: per fortuna che eravamo in compagnia, che cagarsi sotto in compagnia è sempre una gran cosa.

I pro sono che hanno illuminato la ciclabile. È molto positivo, garantisce una specie di anello di 7-8 km illuminati. È un po' una palla fare sempre lo stesso giro ma almeno non mi investono.
A parte che sono bardato come un albero di Natale tutto illuminato.
A parte che alle 5 di mattina chi vuoi che si alzi per investirmi.

Giusto il signore che corre vestito di giallo. Ogni tanto devo andare a correre sennò mi sa che sta in pensiero.
Il matto che abita in piazza no, non lo vedo da un po' a quelle ore. Non è matto come me, lui.
La domenica almeno c'è sempre qualcuno che viene con me.
"Ma perché io ti seguo che so che sei crudele?" mi ha detto Sam una volta.
Però poi viene.
Anche il Franz non manca mai. Lui potrebbe partire un'ora dopo e fare lo stesso giro. Invece si alza alle 5. Se non è amicizia questa.
Qualche volta si aggiunge anche qualcun altro.
Siamo così, dei quarantenni abbastanza arzilli, per come eravamo messi a trent'anni.
Non centriamo niente con i dipinti mucciniani degli anni novanta.
A me ricordiamo più qualche scorcio de "Il grande freddo": un po' disillusi, un po' provati dalla vita chi per un motivo, chi per un altro. Meno pessimisti, però di Will Hurt e soci.
Farà anche tanto freddo, ma noi corriamo forte ed in ogni caso ci alziamo prima. L'ora più buia e fredda è quella che precede l'alba. Noi partiamo ancora prima!
Non ci avrai!


12 commenti:

  1. Per alzarsi alle 5 e andare a correre in questo periodo bisogna essere dei supereroi...
    Complimenti :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, serve una grande motivazione, poi un po' ci si abitua ed un po' se ne apprezzano le bellezze

      Elimina
  2. per alzarsi alle 5 per andare a correre bisogna essere un po' fuori di testa, oltre ad avere il fisico. Io mio sono alzata alle cinque un giorno ogni 2 settimane da settembre a dicembre per motivi di lavoro e dopo l'ultimo sono miseramente crollata su me stessa

    forse è la motivazione che rende la cosa meno faticosa???

    RispondiElimina
  3. per alzarsi alle 5 per andare a correre bisogna essere un po' fuori di testa, oltre ad avere il fisico. Io mio sono alzata alle cinque un giorno ogni 2 settimane da settembre a dicembre per motivi di lavoro e dopo l'ultimo sono miseramente crollata su me stessa

    forse è la motivazione che rende la cosa meno faticosa???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serve molta regolarità, anche nella vita dove non si corre. Ed una moglie paziente

      Elimina
  4. Mi alzavo alle 5.40 per correre, d'estate, per cercare il fresco.
    Ma ora, con umidità, buio e nebbia, è davvero troppo anche per me.
    Siete bravi.
    L'amico che si alza alle 5 per te poi è da applauso

    RispondiElimina
  5. Tanta ammirazione....tanta tanta...

    Allafinearrivamamma

    RispondiElimina
  6. e io che mi lamento di dover andare in palestra alle 7.20.
    valeriascrive

    RispondiElimina
  7. Ah anche i guru soffrono periodi di stanca, anch'essi sono dunque umani! Evvai!!

    RispondiElimina

Scrivi quello che vuoi, in questo blog non si censura un ca##@