giovedì 30 maggio 2013

La moglie in vacanza....

Chi sarebbe in grado di completare questa frase?
Dai, non fate i timidi, che adesso dire che da giovani si guardavano le vaccate con Lino Banfi ed Alvaro Vitali fa fico. Pellicole softcore, le chiamano adesso.
Io figuratevi che oltre ai genitori del cattolicesimo ortodosso, in casa avevo anche i nonni. Mia nonna ha guardato per mesi la tv a colori con gli occhiali da sole perchè diffidente verso questa nuova forma di tecnologia.
Figuratevi come potevano essere considerate le cassate di Edvige Fenech.

Ma non era di questo che volevo parlare... di cosa volevo parlare?
Ah, Si! Del fatto che da ieri sono papà single.
Silver se ne è partita per Roma per un congresso nazionale ed io sto sperimentando l'esperienza della famiglia monogenitoriale.
Va tutto benissimo, devo dire. Solo una domanda per i genitori single all'ascolto: Ma come cazzo fate?
Davvero, gente, massima stima, sul serio.
Ieri ad un certo punto della cena mi ha preso un piccolo momento di sconforto pensando che avrei dovuto: sprepararecaricarelavastoviglielavaredenticonvincerliasalireascoltarefiabasonora
addormentarliincontemporaneapreparareabitigiornosuccessivopianificarecenalavarmiandare aletto.
Teribbbile!
Invece ho tenuto duro e tutto sommato è andata meglio del previsto.
Ho anche buttato giù l'incipit di un romanzo.
Così, perchè non ero ispirato a continuare col monologo che dovrei fare per mio fratello.
Ah, ma è un gran bel bestseller, sa?
È un giallo-noir, con protagonista un ispettore. Ho anche in mente il seguito... Sto pensando ad un personaggio tipo Montalbano, Pepe Carvalho o Harry Hole.
Successo assicurato.
Anche il monologo è bellino, fino a qui.
Insomma, se supero questa settimana senza moglie avrò davanti una
 luminosa carriera di scrittore.
Certo, se qualcosa riuscissi a finirla sarebbe meglio, credo.
Non so. Adesso ci penso.




27 commenti:

  1. Anche io in versione monogenitore condivido e solidarizzo.
    Il post è divertente ma è oscurato dall'immagine di tua nonna con gli occhiali da sole che guarda la tv a colori, non si batte. Fantastica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, insuperabile la nonna Rosa

      Elimina
    2. Sappi che ho fatto la prova "occhiali da sole" e ammiro tua nonna :)

      Elimina
  2. Sarei proprio curioso di leggerlo, il tuo Harry Hole.
    Buona settimana! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm! Harry Hole è inarrivabile... il mio sarebbe già qualcosa se arrivasse alla fine della prima indagine :)

      Elimina
  3. Evvai ! Quando mi inviti a cena ? :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro? Guarda che ti metto ad imboccare uno dei gemelli...

      Elimina
  4. La nonna con gli occhiali è troooppo figa!!!
    Per il resto, coraggio!!! Vedrai che ce la farai. Magari mi batti pure a Ruzzle :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm. Meglio che mi tieni come sparring partner ;)

      Elimina
  5. Ciao! Ti ho trovato tra un blog e l'altro ed ho deciso di seguirti, molto carino!!!!
    Io sono Letizia di www.pappperlandia.blogspot.it e per i bimbi www.videostrocche.it.
    Un saluto!!

    RispondiElimina
  6. Ripeti con me: ce la fo ce la fo ce la fo...
    quanto sta via la signora?
    così, per sapere quando venire in soccorso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, torna domani, il peggio è passato ;)

      Elimina
  7. Bravo, si per tutto. E blablabla. Scusa eh. E' che voglio arrivare al dunque: sono stata catturata dall'etichetta del post! GENIALE :D

    RispondiElimina
  8. bravo!!!! io credo che quando si sta -per un periodo breve- in una dinamica monoparentale...si trovino risorse nascoste e tutto fila liscio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti mi spaventano le dinamiche dei piccoli al rientro della mamma...

      Elimina
  9. Nuova lettrice :-) Oh Signur che ridere. Resisti che mi sembri proprio un bravo papà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta... ciao ciao e ritorna quando vuoi.

      Elimina
  10. Ti rispondo da bimandre sigle-part-time (accoppiata in formula weekend, quando lui torna): non facciamo.
    La risposta è questa: non facciamo.
    Non facciamo un sacco di cose. Lasciamo indietro sciami di "non fatto".
    Diamo priorità all'essenziale, ossia sopravvivere.
    Comunque cia vevo fatto un post su sta cosa, vedi un po' se ti torna utile sta settimana: http://susibita.blogspot.it/2013/05/vademecum-per-bi-madri-lavoratrici.html
    Pat pat sulla spalla.

    Susibita

    RispondiElimina
  11. Ebbravo il Gae! (quando il romanzo è finito me me mandi una copia??)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ma guardate che era una cazzata, non sovraccaricate di aspettative questa cosa :D :D :D

      Elimina
  12. ... una settimana? Mizze...
    Ma il gioco: "si dorme dai nonni" da quelle parti non si fa?

    RispondiElimina
  13. E quando una non è single ma comunque fa tutte quelle cose lì?
    Devi dedurne, tu, che sei un marito fortunato! :-)

    RispondiElimina
  14. Anch'io mi chiedo come cacchio facciano i genitori single! Tieni duro! Dai che vai bene!

    RispondiElimina
  15. Mio marito ha appena ricominciato a fare trasferte, e stranamente sono meno stanca di quando c'è anche lui (ma lo dico a bassa voce)!

    Se dovessi farlo con TRE, non credo che la penserei allo stesso modo :)


    RispondiElimina

Scrivi quello che vuoi, in questo blog non si censura un ca##@